il Quaderno di Saramago

Acteal

Posted in quaderno di Saramago by massimolafronza on 15 settembre 2009

post del 17 agosto

di José Saramago

http://caderno.josesaramago.org/2009/08/17/acteal/

Sono già passati quasi dodici anni dalla strage di Acteal, nel sud-est dello stato messicano del Chiapas. Il 22 Dicembre del 1997, mentre i membri della comunità tzotzil di Las Abejas erano riuniti per pregare nella loro umile cappella, una costruzione rustica fatta di tavole accatastate male e non dipinte, novanta paramilitari del gruppo Maschera Rossa, arrivati lì in modo premeditato, muniti di armi da fuoco e machete, in un attacco durato sette ore, hanno lasciato sul terreno, tra uomini, bambini e donne, di cui alcune incinta, 45 morti. La loro colpa era  l’aver appoggiato l’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale. A 200 metri dal posto, dalla centrale di polizia nessuno ha mosso un dito per andare a vedere quello che stava succedendo. Lo sapevano fin troppo bene. Poco tempo dopo, io e Pilar, siamo stati ad Acteal, abbiamo parlato e pianto con alcuni dei sopravvissuti riusciti a scappare, abbiamo visti i buchi dei proiettili nelle pareti della cappella, i luoghi delle sepolture, siamo saliti fino all’ingresso di una caverna in cui alcune donne avevano provato a nascondersi con i figli e dove con loro sono stati assassinati a colpi di machete a brucia pelo. Siamo poi tornati ad Acteal alcuni mesi dopo, l’orrore ancora si respirava nell’aria, ma giustizia sarebbe stata fatta.
Alla fine, no. A causa di errori processuali, il Supremo Tribunale di Giustizia messicano ha appena rimesso in libertà venti dei membri di Maschera Rossa che hanno scontato la pena (immaginate) per possesso illegale di armi, ignorando volontariamente che queste armi avessero sparato e assassinato. La mezza dozzina di quelli che sono ancora in carcere, tra non molto saranno liberati. Ma i 45 tzotiles uccisi con estrema crudeltà, loro non ci sarà modo per resuscitarli. Pochi giorni fa avevo scritto qui che il problema della giustizia non è la giustizia, ma i guidici. Acteal ne è un’ulteriore prova.

Advertisements

Commenti disabilitati su Acteal

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: