il Quaderno di Saramago

Febbre suina (1)

Posted in quaderno di Saramago by massimolafronza on 29 aprile 2009

di José Saramago

Non conosco niente sull’argomento e l’esperienza diretta di aver convissuto durante l’infanzia con i maiali non mi serve a niente. Quella era più che altro una famiglia ibrida di umani e animali. Ma leggo con attenzione i giornali, ascolto e vedo i reportage della radio e della televisione, e alcune provvidenziali letture mi hanno aiutato a capire meglio i particolari delle cause all’origine dell’annunciata pandemia, forse potrei trascrivere qui alcuni dati che aiutino a loro volta il lettore. Già da parecchio tempo gli specialisti in virologia sono convinti che il sistema di agricoltura intensiva della Cina meridionale sia stato il principale vettore della mutazione influenzale: sia della sua “deriva” stagionale sia dell’episodica “trasformazione” del genoma virale. Ormai già sei anni fa, la rivista Science ha pubblicato un importante articolo in cui mostrava che, dopo anni di stabilità, il virus della febbre suina dell’America del Nord aveva intrapreso un salto evolutivo vertiginoso. L’industrializzazione degli allevamenti, da parte di grandi imprese, ha rotto quello che fino ad allora era stato il monopolio naturale della Cina sull’evoluzione dell’influenza. Negli ultimi decenni, il settore degli allevamenti si è trasformato in qualcosa che assomiglia più a quello petrolchimico che all’idea bucolica della fattoria a conduzione familiare che nei libri di scuola descrivono con compiacenza…

Nel 1966, per esempio, negli Stati Uniti c’erano 53 milioni di suini distibuiti in un milione di fattorie. Attualmente, 65 milioni di maiali sono concentrati in 65.000 strutture. Questo significa passare dagli antichi porcili ai ciclopici inferni fecali di oggi, nei quali, tra lo sterco e sotto un calore soffocante, pronti a scambiarsi agenti patogeni alla velocità della luce, si ammassano decine di milioni di animali con sistemi immunitari molto più che deboli.

Sicuramente non sarà l’unica causa ma non potrà essere ignorata. Tornerò sull’argomento.

Una piazza in Messico

Una piazza in Messico

Advertisements

Commenti disabilitati su Febbre suina (1)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: