il Quaderno di Saramago

I bimbi vestiti di nero

Posted in quaderno di Saramago by massimolafronza on 27 aprile 2009

di José Saramago

Una cara amica – la pittrice Sofía Gandarias –mi ha raccontato che, alcuni anni fa, mentre era in visita di lavoro in Sri Lanka, l’antica Ceylon, restò molto sorpresa incontrando per le strade dei ragazzi vestiti con tuniche nere. Non le sembrò che si trattasse di un segno distintivo di una casta o etnia particolare, tanto più che nessun adulto era vestito in quel modo. Di domanda in domanda, indagando, riuscì a ottenere la spiegazione di quell’insolito modo di vestirsi. Le famiglie di questi ragazzi erano state convinte a consegnare i loro figli ai militanti dell’islamismo nella sua versione violenta, la jihad, affinché si trasformassero in martiri della rivoluzione islamista, o, in altri termini, per indossare un giorno un gilet carico di esplosivi e farsi esplodere in un mercato, in una discoteca, in una stazione di autobus, in qualsiasi luogo dove si possano causare più morti. Ignoro se questi padri e queste madri abbiano ricevuto dei compensi materiali o se si è limitato tutto alla facile promessa di un immediato ingresso nel paradiso di Allah. Non so. Non so se quei ragazzi con la tunica nera sono ancora in attesa che arrivi la loro ora o se già non appartengono più a questo mondo. Non so niente. E mi fermo qui. Non che mi manchino le parole, è che mi ripugnano.

Advertisements

Commenti disabilitati su I bimbi vestiti di nero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: