il Quaderno di Saramago

Colombia a Lanzarote

Posted in quaderno di Saramago by massimolafronza on 15 aprile 2009

di José Saramago

É arrivata nella persona di uno dei suoi più degni rapresentanti: il cittadino ed ex-deputato Sigifredo López Tobón, libero da due mesi dopo una prigionia durata quasi sette anni, nelle durissime condizioni della foresta colombiana e col disumano trattamento riservato dalle FARC ai sequestrati. Sigifredo López faceva parte di un gruppo di dodici deputati catturati dalla guerriglia colombiana, di questi, undici sono stati assassinati di recente. Sigifrido è fuggito per caso, era stato isolato per un gesto di indisciplina. Quest’uomo ha tutte le ragioni per odiare il mondo e i suoi aguzzini, e, ciò nonostante, non alza la voce per raccontare le sue sofferenze personali (quelle che hanno meno importanza per lui), ma non riesce a trattenere un tremolio quando descrive le orribili azioni delle FARC, gli ammazzati, le torture, come quelle dei ventidue militari che da dodici anni sono incatenati ad alberi…

La sala della fondazione César Manrique non aveva un posto vuoto, c’era gente in piedi. Abbiamo vissuto un’emozione continua durata quasi due ore, intraducibile a parole. C’è stato chi ha pianto, per l’insopportabile shock delle mostruose rivelazioni che ci venivano fatte, ma anche (almeno nel caso mio) per l’infinita tristezza dovuta al fatto che siamo così e che per noi non c’è rimedio né salvezza. Avrebbe mai potuto immaginare, qualcuno, che i paramilitari uccidevano, o continuano a uccidere persone attraverso mutilazioni con una motosega?

Notizie sull’incontro:

Video della conferenza

LUSA

El País, Colômbia

La Província, Las Palmas

El Espectador

Advertisements

Commenti disabilitati su Colombia a Lanzarote

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: